Clima e Corona-Virus sembra esserci affinità. Vediamo perché?

Da uno studio italiano effettuato da ricercatori del dipartimento di scienze e politiche ambientali dell'Università di Milano, i ricercatori hanno indicato
che vi sarebbe affinità tra la diffusione del virus e le condizioni climatiche.
Sempre da questo studio, indicano che l'epidemia cresce a temperature medie di 5°C ed umidità medio-alta, mentre è stato notato che il contagio è più lento in zone in cui il clima è caldo umido.
Ultima considerazione, non meno importante delle altre, è la correlazione tra la diffusione del virus e l'inquinamento.
Visto che stiamo combattendo contro un virus completamente nuovo, noi come tutti quanti voi speriamo che possiamo presto uscire da questa delicata fase che ci ha travolto. Nel frattempo restiamo a casa e facciamoci compagnia con qualche notizia.

Fonte Foto ANSA.it

Contattaci

Nome

Email *

Messaggio *