Nuovo impulso artico per l'inizio della prossima settimana.

Dopo gli ultimi residui fenomeni che si sono verificati su parte della nostra provincia questa mattina, tanti i disagi, per il manto nevoso che in alcuni zone, ha raggiunto e superato anche i 40 cm.
Sino a domani mattina non dovremo avere nuovi fenomeni, anzi a poco a poco, come indicato la nuvolosità tenderà a diladare e da questa sera, domani mattina le gelate costituiranno un ennesimo banco prova.
Da ultimi aggiornamenti, che si susseguono spediti, da domenica nuovo impulso artico che al Nord porterà a nevicate anche a bassa quota, al centro un po più alte e qui da noi per richiamo di correnti umide dai quadranti meridionali al di sopra dei 1200 metri. Tale quota però può scendere e raggiungere anche i 900/metri nel corso domenica sera-lunedi notte.
Il maltempo poi proseguirebbe ad interessare le nostre zone anche nel corso di lunedì quando sono attesi rovesci e temporali anche di una certa intensità e nevicate tra 900-1400 metri, che potrebbero interessare ancora una volta i paesi dell'Alta Irpinia in difficoltà per le recenti nevicate, tipo Lacedonia dove ci segnalano tra l'altro l'ingrossamento del torrente Scafa, corso d'acqua che si trova nei pressi dell'area industriale di Calaggio.
Non solo quest'area ma anche i paesi limitrofi per la tanta la neve caduta stanno provvedendo a rimediare alle difficoltà che si riscontrano sul territorio.
Detto ciò, ci fermiamo qui e attendiamo ulteriori aggiornamenti.
Nella cartina le possibili precipitazioni nel corso di Lunedì.
Buon proseguimento a tutti.

Contattaci

Nome

Email *

Messaggio *