Domani si celebra la Giornata Mondiale del Suolo

Indetta dalla FAO e istituita nel 2014, domani 5 dicembre si celebra " la giornata mondiale del suolo" dedicata all'inquinamento.
Questo inquinamento "può essere invisibile e tutti quanti i luoghi sono colpiti" scrive la FAO sul suo sito.
Con la popolazione mondiale in costante aumento, tant'è che nel 2050 raggiungerà i 9 miliardi, l'inquinamento del suolo è un problema globale che degrada terreni, avvelena il cibo, l'acqua che beviamo e l'aria che respiriamo.
Il suolo è da sempre maltrattato, abusato, coperto e impermeabilizzato dall'edificazione senza limiti, inquinato dalle attività industriali, sovrasfruttato per uso agricolo e zootecnico poco attento.
Eppure non bisogna ricordare che senza suolo non si mangia, che senza la tutela del  suolo si rischia di essere travolti da frane e alluvioni, il suolo è fondamentale nel contrasto ai cambiamenti climatici ed è una indispensabile riserva di biodiversità.
Bisogna fermare il consumo e il degrado
di questa fondamentale risorsa naturale non rinnovabile.

Contattaci

Nome

Email *

Messaggio *